You are here

Blogs

PAL2: mentalità da serie B

Come me, anche gli altri consiglieri comunali dei comuni del Luganese dovranno a breve esprimersi sul finanziamento del Piano d’agglomerato di seconda generazione (PAL2). Un importo di complessivi Fr. 216 milioni, che farà aumentare i moltiplicatori comunali per i prossimi venti anni.

PAL2 da migliorare

L'associazione RailValley ha pubblicato una scheda riassuntiva in merito ai contenuti del Programma d'agglomerato di seconda generazione (PAL2) il cui finanziamento è sottoposto ai consigli comunali.

La breve scheda, che si incentra sulle questioni relative al trasporto su rotaia, mette in evidenza che:

Shift2Rail

È partito un grande progetto europeo di promozione dell’innovazione nell’ambito ferroviario (“Shift2rail.org”).

Tra i temi principali spiccano:

  1. Sistemi di gestione e comando del traffico ferroviario
  2. Riduzione del rumore di rotolamento
  3. Tools informatici per la mobilità integrata
  4. Innovazione nel traffico merci intermodale.

 

 

Assemblea ordinaria di RailValley

Giovedì 27 febbraio 2014, ore 18:30
c/o Domenico Zucchetti, gradinata San Carlo 1, 6900 Massagno

Ordine del giorno
1. Apertura e relazione del presidente
2. Approvazione ultimo verbale
3. Rapporto dei revisori e approvazione conti
4. Nomine statuarie
• Ufficio presidenziale
• Cassiere
• Membri del comitato
• revisori
5. Programma futuro
6. Eventuali

Dopo l’assemblea verrà offerto un aperitivo.

Stefan Krebser  - Presidente RailValley

Domenico Zucchetti - Vice presidente RailValley

Potenziare la Lugano Ponte Tresa

Le richieste di sussidi dai Cantoni per opere negli agglomerati (tipo PAL2) sono nell’ordine dei 10 miliardi. La Confederazione ha disponibilità per soli Fr. 1.6 miliardi, motivo per cui la Confederazione ha introdotto una sorta di concorso. A ricevere i finanziamenti sono i progetti migliori in base a criteri quali: rapporto costi / benefici, trasporto pubblico, mobilità lenta e rete integrata per la mobilità.

FFS Cadenazzo/Manno nuova offerta intermodale

FFS Cargo ha presentato nel mese di settembre 2013 a diversi interessati il nuovo terminale e l'ampliamento dell'offerta per il trasporto intermodale di Cadenazzo e Manno.
Le ditte in Ticino possono hanno la possibilità di fare arrivare e ricevere la merce attraverso container dal resto della Svizzera e da tutto il mondo.

È un'offerta molto interessante che va incontro alle esigenze della moderna logistica in termini di prezzo e ancora di più per quanto attiene alla puntualità e l'affidabilità.

Pages

Subscribe to RSS - blogs